CHI SIAMO

L’onda come un movimento che parte da lontano e ha effetti a distanza nello spazio e nel tempo. Ecco solo alcuni pro-motori…

Marco Verdone
E’ medico veterinario omeopata di frontiera. Dal 1989 al 2015 ha lavorato come consulente della Casa di Reclusione dell’isola di Gorgona (LI). E’ stato anche consulente veterinario omeopata per il Parco Regionale di S. Rossore (PI). Ha insegnato e divulgato la medicina omeopatica in varie parti del globo. Si occupa di migliorare la vita degli animali non umani e di favorire il cambiamento tra i membri della sua specie.

Nel 2008 ha pubblicato “Il respiro di Gorgona”, l’isola che rappresenta una delle ispiratrici della Comunità ondamica.
Nel 2012 esce “Ogni specie di libertà” Carta dei diritti degli animali dell’isola di Gorgona.
Il sogno di un mondo migliore per tutti i viventi.
Nel 2015 pubblica “L’isola delle bestie”, dove sono riuniti racconti e riflessioni sulla sua lunga esperienza. La prefazione è affidata alla prof. Silvia Buzzelli, docente di diritti penitenziario a Milano-Bicocca.

Contatti: info(at)ondamica.it  // Tel. 347 36.25.185

Presentazione di Marco Verdone
 

 

Lobelia
Chi è, o cos’è, Lobelia? Lobelia semplicemente è. Lobelia è una pianta che gradisce vivere in semi/ombra; piccola ma robusta, offre fiori colorati dal blu intenso, all’azzurro cielo, al rosa vivace. Chiamata anche “tabacco degli indiani d’America”, può essere usata in omeopatia per ottenere una respirazione più forte e profonda. Cos’è il respiro? La nostra energia, contatto e scambio con il mondo, nel quale si accetta, si accoglie, si elabora e si restituisce… in armonia. Lobelia è una persona, che desidera custodire gli esseri indifesi, animali e piante, che le hanno insegnato quanto c’è di più genuino ed importante nel vivere. Lei ha capito di dover e voler ricambiare, offrendo loro le energie migliori, per aiutarli a continuare ad esistere con dignità. La dolcezza di questo nome le piacque, le risuonò dentro e poi capì che anche nella natura di questa pianta c’era molto di lei… che l’attrazione e la scelta non sono state casuali.

Valentina e tutti gli altri esseri senzienti
Valentina è una mucca della nobile stirpe “frisona-gorgonese”, nata nell’agosto del 2001, al quale le fu assegnato il numero 607 che ha sempre perso come dimostrano le sue orecchie sfrangiate. Figlia della dolcissima e saggia Facciabella. Il suo nome lo deve ad una guida che portò un gruppo in visita quando lei era nata da pochi giorni. In questi lunghi anni ha fatto almeno 8 parti. E’ un animale non umano saggio e mite. Un’amica pacifica e sensibile. Una vera educatrice e terapeuta. Un vera mucca-zen! Un essere senziente finalmente da liberare…


Aloe
Pianta antica e medicamentosa. Accompagna l’uomo nel suo percorso di civilizzazione e di cura. In Gorgona vive al sole e al vento grazie al clima favorevole. E’ stata propagata sull’isola diffusamente a partire dalla fine degli anni ’90 grazie anche all’aiuto di alcuni detenuti. E’ stata sempre donata a tutte le persone e animali che ne hanno avuto bisogno. E’ sempre disponibile e deve ancora esprimere molte potenzialità.

Giovani
Sono tutte quelle giovani creature che superano le barriere di linguaggio e di specie e comunicano attraverso la loro istintiva saggezza. Cerchiamo di metterli vicino alle cose vere della vita e loro sembrano apprezzare queste esperienze. Gorgona ha sempre offerto loro un teatro naturale. Da loro impariamo e a loro Ondamica presta particolare attenzione.

Dal 2013 la Comunità vivente interspecifica Ondamica partecipa al Distretto di Economia Solidale Altro Tirreno (DESAT) cercando di portare l’attenzione della teoria e prassi della solidarietà verso il mondo degli animali non umani. Insieme ad altre persone e gruppi ha contribuito a creare uno specifico Gruppo di Lavoro sulla Questione Animale che opera all’interno del DESAT con spirito inclusivo e dialogante.
La domanda che poniamo è semplice: Solidale con CHI? Solidale fino a dove? Possiamo e vogliamo includere nel nostro concetto di solidarietà anche gli animali non umani riconoscendo loro titolarità di interessi e di diritti così come desideriamo per noi stessi?
Si tratta di una questione aperta, complessa e piena di contraddizioni.
Ci stiamo riflettendo anche all’interno del DESAT.

Vedi anche i contributi nella sezione Economia solidale

Questione animale: l’economia solidale si interroga

About Redazione