Category Archives: APPELLI

Roberto Marchesini supporta il progetto delI’isola di Gorgona (video messaggio)

Roberto Marchesini* ha voluto sostenere la manifestazione a supporto del Progetto Gorgona mettendoci la faccia con questo video messaggio e la firma (QUI l’Appello che ha sottoscritto insieme ad altre autorevoli persone del mondo giuridico, della cultura, della comunicazione scientifica, dei media).

*Roberto Marchesini è etologo e filosofo. Fondatore e Direttore presso Centro Studi Filosofia Postumanista e Fondatore e Direttore presso Siua

Manifestazione per salvare il progetto Gorgona / Livorno 18 giugno 2016 ore 11.00 / Piazza G. Micheli (monumento Quattro mori)

Manifestazione organizzata da Essere AnimaliLAV e Ippoasi
a supporto del “Progetto Gorgona” 

Fermiamo le macellazioni degli animali che hanno svolto un importante ruolo nella rieducazione nonviolenta delle persone detenute nell’ultima isola carcere d’Italia.

— QUI l’articolo del corriere.it: «Chiudete il mattatoio del carcere di Gorgona». I cittadini in piazza
Sino al 2014 il macello era chiuso, assieme all’avvio di un progetto straordinario di pedagogia della non violenza / di Marco Gasperetti

# QUI il video-messaggio di Roberto Marchesini a sostegno del “Progetto Gorgona”
Roberto Marchesini è Etologo, filosofo, saggista. Direttore di Siua, Scuola di Interazione Uomo-Animale e del Centro Studi Filosofofia Postumanista.

• • • Cosa è il Progetto Gorgona?
Gorgona è l’ultima isola-carcere presente in Italia, collocata di fronte a Livorno e inserita nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.
Qui scontano la propria pena alcune decine di detenuti a cui è data la possibilità di lavorare in attività agricole e zootecniche. Infatti sono presenti tutte le specie animali domestiche attorno alle quali si è sviluppata una riflessione originale rispetto alle implicazioni relazionali e rieducative.

Read More

Gorgona: tutta l’Italia ne parla / RAI 2, Susanna Tamaro, RADIO 3, Radio Radicale, Controradio

Grande interesse hanno suscitato recenti servizi e articoli sull’esperienza sviluppata nel carcere dell’isola di Gorgona (LI) dove, per oltre 20 anni, si è attivata una riflessione corale sulla relazione etica tra umani (detenuti e non) e gli animali ospiti (allevati).

Migliaia di persone chiedono a gran voce di tutelare tutti gli animali presenti sottraendoli da logiche si sfruttamento e dalla morte violenta per macellazione. Per tale ragione, e in base al dettato costituzionale e alla missione dell’istituzione carceraria, si chiede la DEFINITIVA CHIUSURA DEL MACELLO presente sull’isola. Sia a beneficio dei soggetti animali presenti che del percorso rieducativo delle persone recluse.

Come si legge nell’Appello firmato da importanti figure del mondo giuridico, della cultura, della comunicazione e dello spettacolo:

L’esperienza di Gorgona rappresenta, pertanto, un originale e innovativo progetto etico, ispirato al principio del rispetto dell’alterità umana e non umana quale fondamentale e ineludibile premessa per la rieducazione delle persone detenute (articolo 27 della Costituzione Italiana). L’esperienza di Gorgona è unica anche dal punto di vista degli animali presenti sull’isola, che sono sempre più visti come partner di relazione e non come beni da cui trarre profitto. Tutto questo in un contesto storico, culturale, giuridico e politico in cui la cosiddetta “Questione Animale” sta assumendo una sempre maggiore rilevanza (basti pensare che ad essa è dedicato il VI volume, curato da S. Castignone e L. Lombardi Vallauri, del “Trattato di Biodiritto” diretto da S. Rodotà e P. Zatti).

– Appello per Gorgona: l’isola delle buone pratiche / Adesioni di giuristi e altre persone esperte

– Peace with non human animals. | Marco Verdone | TEDxLakeComo

 Salviamo Gorgona: modello di convivenza e civiltà (Impronte, 2016)

Gorgona, l’isola che c’è / Rai 2 – Cronache Animali (22.05.2016)

Il primo servizio televisivo pubblico (regia di Silvia Di Tocco, RAI 2 – CRONACHE ANIMALI) a porre in modo diretto e documentato la questione etico-rieducativa dell’isola-carcere di Gorgona. Questione non più rimandabile dove, a gran voce, migliaia di persone (tra le quali importanti figure del mondo giuridico, della cultura e dello spettacolo) chiedono la DEFINITIVA CHIUSURA DEL MACELLO (leggi QUI l’Appello alle Istituzioni Pubbliche).
Gorgona è ritenuta patrimonio ed esempio da esportare nel mondo per il Bene di tutte/i.
Clicca QUI per vedere il servizio
Maggiori informazioni anche qui: https://www.facebook.com/Gorgona-Liso…

Appello per Gorgona: l’isola delle buone pratiche / Adesioni di giuristi e altre persone esperte

La comunità che si è creata nel corso degli ultimi 20 anni attorno all’esperienza di Gorgona è vasta e multiforme. E oggi si sta riunendo a sostegno della tutela degli animali presenti e all’insegna di una relazione nonviolenta e veramente rieducativa. La profondità del messaggio è testimoniata da questi primi firmatari. Si tratta di un’opportunità che la Politica e i nostri Amministratori Pubblici dovrebbero cogliere e farne punto di eccellenza etica. 

Una nuova tappa della campagna per salvare il Progetto Gorgona e gli animali ospiti dell’isola-carcere. Dopo il mail bombing alle autorità dei mesi scorsi, ecco un appello sottoscritto da giuristi e intellettuali per chiedere la salvezza degli animali e il proseguimento del progetto di educazione e reintegro sociale condotto alla Gorgona, avendo gli animali come fondamentali collaboratori.
Qui sotto il comunicato diffuso da 
Lav, Essere Animali e Fattoria della pace-Ippoasi, capofila della campagna.

Vi invitiamo a condividere e ad approfondire. E’ una questione locale ma dal respiro globale. Ecco perché iniziammo a raccontare le storie di questo luogo con “Il respiro di Gorgona” (Libreria Editrice Fiorentina, 2008), proseguendo con “Ogni specie di libertà” (Altreconomia edizioni, 2012) e arrivando a “L’isola delle bestie” (Marotta&Cafiero editori, 2015).

* * *

COMUNICATO STAMPA (Lav, Essere Animali, Fattoria delle Pace Ippoasi)

Read More

Petizione diretta al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin / Mattatoi: chiudiamoli tutti

PETIZIONE diretta al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin Visto gli orrori che accadono nei MATTATOI e che la carne è CANCEROGENA, chiudiamoli TUTTI!

Vai alla petizione su CHANGE.ORG

APPELLO PER SALVARE IL PROGETTO GORGONA / Lav e Essere Animali

L’isola carcere di Gorgona negli ultimi anni è stata un importante luogo di sperimentazione dove con successo sono state praticate nuove forme di convivenza tra umani e animali. Ora la decisione dell’Amministrazione Penitenziaria di esternalizzare le attività produttive, compresa la gestione degli animali presenti sull’isola, mette a rischio la sopravvivenza del progetto.

L’esperienza innovativa di Gorgona costituisce un punto di riferimento unico sotto più profili: giuridico, etico, ambientale, sanitario e zooantropologico.

Chiediamo, quindi, al Ministro della Giustizia e a tutti i soggetti competenti:

• di salvaguardare l’esperienza di buone pratiche sviluppate in Gorgona nel corso di tanti anni, garantendo l’integrale continuità del progetto sviluppato ed evitando gestioni di stampo privatistico.
• che l’isola sia fruibile e accessibile e che nella gestione delle attività sull’isola siano applicati criteri di sostenibilità etica ed ambientale.

LEGGI QUI LA PETIZIONE/APPELLO POPOLARE
PETIZIONE POPOLARE PER SALVARE GORGONA

Partecipa anche tu al nostro appello!
http://www.lav.it/mass-mailing/salviamo-isola-Gorgona
http://www.essereanimali.org/2015/05/firma-per-salvare-Gorgona

Read More

Pisa: La chiusura del Distretto 42 è un danno per la città / Video e comunicati

CAM00676.jpgLa chiusura del Distretto 42 è un danno per la città. Il Comune ora rispetti gli impegni e si riapra quanto prima tutta l’area alla cittadinanza

>> Guarda il video

Comunicato stampa
Municipio dei Beni Comuni

15 ore per realizzare un sequestro assurdo e immotivato, con decine e decine di poliziotti, carabinieri, mezzi dei vigili del fuoco che hanno assediato e chiuso l’intero quartiere di San Martino. Un’intera giornata che ha visto una comunità coesa, eterogenea e determinata a difendere il proprio diritto a recuperare e rigenerare un bene comune. In una fase in cui a Pisa – come in tutto il resto del paese – si assiste a un restringimento degli spazi di democrazia e cittadinanza, martedì 22 aprile 2014 la nostra città ha vissuto  l’ennesima pagina buia. Read More

Omeopatia: Lettera agli omeopati dal Popolo del Trauma

Quest’anno il XII Congresso Nazionale FIAMO (Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopati), si è focalizzato sul tema del TRAUMA.
Considerata la visione ampia e inclusiva che la medicina omeopatica pratica e sostiene, non si può ignorare il planetario e sistematico dispositivo traumatico che l’umano esercita e riproduce nei confronti degli animali non umani.
Per tale motivo, la Comunità Interspecifica Ondamica ha diffuso un messaggio agli omeopati: una lettera aperta da parte del POPOLO DEL TRAUMA, corredata dal famoso e illuminante passaggio del filosofo tedesco Max Horkheimer che descrive la struttura gerarchica del presente («Il grattacielo», da Crepuscolo. Appunti presi in Germania 1926 ‐1931, Einaudi 1977). Read More

Circhi con animali: comunicato del Distretto di Economia Solidale Altro Tirreno (DESAT)

Il Distretto di Economia Solidale Altro Tirreno(DESAT) di Pisa, insieme ad altre associazioni locali, invita l’intera cittadinanza a una profonda riflessione in merito all’opportunità di assistere a spettacoli di circhi con animali e in particolare a quelli che sono attendati in questi giorni in area pisana.

Antiche tradizioni circensi hanno purtroppo tristemente associato, alle piacevoli esibizioni di grandi artisti, deplorevoli scene di maltrattamento sistematico di animali, malamente mascherate dal contesto ludico in cui venivano proposte al pubblico. Read More

Municipio dei Beni Comuni / sgombero ex colorificio di Pisa / documenti e video

Painting Europe – Prima giornata
Il Municipio dei Beni Comuni sbarca al Consiglio d’Europa
Verso il #16Nov #fiumeinpiena #excolorificio #Pisa

4 novembre 2013

Si è aperta questa mattina (lunedì 4 novembre) la prima sessione plenaria di “Responding Together”, conferenza promossa dal Consiglio d’Europa che ha raccolto al suo interno il meglio delle iniziative dei cittadini europei volte alla riduzione della povertà, delle diseguaglianze e dello spreco di risorse umane e materiali. Il Municipio dei Beni Comuni, attraverso l’esperienza dell’ex Colorificio Liberato, è stata individuato come uno dei percorsi virtuosi, tanto da presiedere nella giornata di domani proprio il workshop dedicato ai progetti finalizzati alla riduzione dello spreco per favorire un migliore utilizzo delle risorse a disposizione dei cittadini.

Read More

I colori della rabbia / di Alberto Zoratti

[Con tristezza apprendiamo.
Con determinazione diffondiamo.
Con certezza difendiamo allegria, colori e beni comuni / Comunità Ondamica]

Poche parole e chiare. La Procura ordina «il sequestro preventivo dell’immobile con esecutività immediata». Comincia l’assedio del Municipio dei Beni Comuni di Pisa. Dopo la tre giorni di Common Properties (20/22 settembre, scarica l’ebook), dopo centinaia di persone che hanno dimostrato di cosa significhi costruire altreconomia e una società diversa a partire dalle relazioni, mettendo in discussione la proprietà arrogante e metastatica, la legge tenta di normalizzare ciò che è legittimo.

Read More